Pubblicato da Federica il 12 Febbraio 2019

Pancake americani: cosa sono, ricette

In molti film e cartoni della nostra infanzia in molti abbiamo visto personaggi o attori che mangiavano delle particolari frittelle americane di prima mattina, per i curiosi, e soprattutto golosi, esse hanno un nome, si chiamano Pancake.

La ricetta può variare da dolce a salata, farcito con gocce di cioccolato, lamponi e mirtilli, a salata dato che le mamme ne inventano di ogni per far mangiare le verdure ai propri bambini.

Cosa sono?

I pancake sono semplicissime frittelle che provengono dall’America del Nord perché si mangiano spesso e volentieri con l’aggiunta dello sciroppo d’acero, prodotto in Canada.

Ora è diffuso in quasi tutto il mondo con i nomi locali ma che tradotti vogliono solo dire una cosa: pancake.

Di solito è un dolce che le mamme preparano la mattina presto prima che i figli vadano a scuola, oppure anche nelle pasticcerie si possono trovare; comunemente hanno una forma tonda perché somiglia a una crêpes francese, e gli ingredienti più o meno sono gli stessi.

Di spessore sono più grosse e morbide perché anche l’impasto è più denso, li si riconosce dal fatto che sia davanti che dietro la cottura ha colorato la frittella con un marroncino tenue e che mette appetito.

Anche in Italia è possibile trovare sia locali che li possono fare su ordinazione, o ancora meglio, nei supermercati si possono trovare buste o confezioni con il preparato istantaneo, basta soltanto aggiungere il latte, sguazzarlo per rendere il composto omogeneo e poi cucinarlo.

Le si possono condire a piacimento e si possono aggiungere molti gusti per renderli particolari e personali, ci sono anche molte varianti a queste frittelle, per esempio se vengono cotte in un’apposita griglia chiudibile cambiano nome in Waffle.

Se sono salati il più delle volte ci sono in mezzo delle verdure e si mangiano come secondo piatto.

Ricette

Per la prima dolce colazione, o anche per una merenda speciale, gli ingredienti sono qui elencati:

  • 100 g di farina;
  • 1 uovo;
  • 1 bicchiere di latte (fuori frigo)
  • 15 g di zucchero;
  • un cucchiaio di olio di semi;
  • lievito;
  • sale;
  • burro q.b.

Queste dosi  sono per 4 persone.

In una ciotola setacciare la farina per evitare possibili grumi, aggiungere un pizzico di sale, lo zucchero, l’uovo, il latte, il cucchiaio di uovo e con la frusta elettrica, ma anche quella manuale, sbatterli tutti insieme fino a rendere il composto omogeneo.

Una volta fatto aggiungere per ultimo il lievito setacciato anch’esso e mescolarlo ancora una volta per farlo amalgamare.

IL burro va sciolto da parte perché serve per ungere la padella ed evitare che la frittella ci rimanga appiccicata, ungere la padella, o in aggiunta anche qualche formina tipo cuore o fiore, e versare un mestolo di composto, tutto questo a fuoco basso.

Il segreto per farlo colorare in modo omogeneo da entrambi i lati è non girarlo di continuo o alzarlo da una parte per controllare che si sta cuocendo bene, lo so capisce dalle bolle che escono in superficie.

Quando ce ne sono abbastanza girarlo e poi continuare così fino a che l’impasto non è terminato.

Condirlo a piacimento con cioccolata, frutti di bosco, panna, marmellata,…

Per un secondo goloso e unico gli ingredienti sono qui elencati:

  • 140 grammi di farina;
  • 1 uovo;
  • 150 ml di latte;
  • 15 g di formaggio grattugiato.
  • 200 g di zucchine tagliate a julienne;
  • sale;
  • lievito per torte salate;
  • burro;
  • 25 g di olio di semi.

In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti e creare un composto liquido e omogeneo, il burro intanto occorre scaldarlo a parte per poi ungere la padella e creare le frittelle salate, oppure friggerle nell’olio bollente.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *