Pubblicato da Federica il 2 Settembre 2020

Sagra del carciofo: calendario degli eventi e città dove si svolge

Quasi tutto il cibo ha origine dalla terra, per questo in passato molti coltivatori hanno fatto crescere verdure e ortaggi in gran quantità, non solo per loro stessi ma anche per venderne ai mercati e per dare in modo alla gente di nutrirsi.Col tempo si è voluto trovare un modo per portare sempre più persone a conoscere molti altri prodotti, acquistare semi, mangiare e anche divertirsi insieme, per questo sono nate le sagre ma tratteremo solo della sagra del carciofo.

Ecco tutte le informazioni degli eventi si dove trovarlo, in quali città ci sarà questo evento e fino a quando si svolgerà.

Calendario degli eventi

Prima dell’emergenza del Coronavirus, il calendario della 30ˆ Sagra del carciofo era suddivisa in questo modo:

Marzo:

  • dal giorno 6 fino al giorno 8 a Uri in Sardegna;
  • dal giorno 9 fino al giorno 12 a Brisighella in Emilia Romagna;
  • dal giorno 14 fino al giorno 17 a Senigallia nelle Marche;
  • dal giorno 19 fino al giorno 21 a Chiusura in Toscana;
  • dal giorno 23 fino al giorno 26 a Montecatini Terme in Toscana;
  • dal giorno 28 fino al giorno 31 a Cerveteri nel Lazio.

Aprile:

  • dal giorno 2 fino al giorno 5 a Sezze  nel Lazio;
  • dal giorno 7 fino al giorno 10 a Cupello nell’Abruzzo;
  • dal giorno 12 fino al giorno 15 a Trintapoli in Puglia;
  • dal giorno 17 fino al giorno 19 a Salerno in Campania;
  • dal giorno 21 fino al giorno 24 a Pertosa in Campania;
  • dal giorno 26 fino al giorno 29 a Palermo in Sicilia.

Maggio:

  • dal giorno 1 fino al giorno 3 a Ramacca in Sicilia;
  • dal giorno 5 fino al giorno 8 a Uri in Sardegna.

Città dove si svolge

La sagra del carciofo parte ogni anno da Uri perché fu fondata in quel borgo sardo la 1° edizione e da 30’anni continua a fare il giro d’Italia cercando di raggiungere i borghi invece che le grandi città.

In molte regioni però non è permesso andare come nella Lombardia, fortemente colpita dalla pandemia, per questo non è segnata sul calendario, stessa cosa per il Veneto, il Friuli, il Piemonte, la Valle d’Aosta e la Liguria.

Il Nord d’Italia per il momento resta fuori dai progetti, anche se per il 2012 sono previste molte altre tappe nei paesini più intimi e piccoli nelle diverse province italiane, bisogna solo aspettare la primavera prossima e sperare che tutto torni alla normalità.

Partendo in Aprile dalla Sardegna, il viaggio continua arrivando in Emilia Romagna, in Toscana, nelle Marche, in Toscana, nel Lazio, in Abruzzo, in Puglia, in Campania, in Sicilia per poi terminare il giro sempre a Uri.