Pubblicato da Daniele il 26 Marzo 2017

Consigli per chi inizia a fare trading online

Sempre più persone si affacciano al mondo del trading online anche se però non conoscono bene il mercato dove si stanno inserendo. Spesso si è infatti vittime di illusioni di facili guadagni, ma concretamente cosa è il trading? In questa breve guida daremo consigli per chi inizia a fare trading online.

Iniziamo subito con il dire che il trading è il mercato di investimento, occorre quindi investire su prodotti più o meno sicuri. Più il prodotto è sicuro meno rende, meno è sicuro più rende, naturalmente c’è anche l’altra faccia della medaglia, ovvero un prodotto sicuro rende poco ma fa spendere poco, uno non sicuro potrebbe far perdere in un sol giorno tutto il capitale investito.

Come iniziare a investire nel trading

Iniziamo subito con il dire che investire nel mondo del trading non è semplice come si può leggere o sentire in numerose pubblicità, bensì molto complicato e soprattutto rischioso. Si tratta infatti di investimenti spesso ad alto rischio sui mercati finanziari, che prendono il nome di trading.

Si può investire in diversi mercati, ormai tutti fruibili online comodamente dal PC di casa, basta avvalersi di una connessione Internet e di una piattaforma, broker, su la quale operare. I principali mercati sono:

  • titoli azionari
  • indici azionari
  • coppie di valute
  • materie prime

Nel trading oltre al guadagno occorre mettere in conto anche la perdita. È infatti impossibile guadagnare solo senza perdere nulla, quindi per inoltrarsi in questo mondo speculativo è bene che il trader studi per bene il mercato in cui vuole operare, i costi di commissione e di scambio, e tutte le variabili che entrano in gioco per non rischiare di buttare via i risparmi che si sono voluti investire.

I mercati azionari leader per il trading

Come abbiamo spiegato i principali mercati dove agire sono i titoli azionari, gli indici azionari, le coppie di valute e le materie prime. Il mercato delle valute prende il nome di Forex, oggigiorno in grandissima ascesa e a cui si rivolgono tantissimi trader.

Per quanto possa sembrare semplice questo tipo di mercato ha fortissime oscillazioni e richiede un impegno costante e uno studio attento sulle politiche monetarie ed economiche degli Stati di cui si è acquistata la valuta.

Più semplice e meno volatile appare il mercato delle materie prime, che ha i suoi punti di forza nei metalli e nelle pietre preziose, che possono anche divenire dei beni di rifugio. Tra le principali materie prime su cui investire troviamo:

  • Petrolio
  • Oro
  • Argento
  • Grano
  • Caffé
  • Mais

Più complessi e riservati agli esperti del settore sono i titoli azionari e gli indici azionari, il vero cuore pulsante della borsa per intendersi dove è possibile acquistare azioni di titoli statali o di titoli di società quotate in borsa più o meno conosciute.

Il crollo delle azioni equivale al crollo del valore di esse e quindi alla eprdita del capitale investito, viceverse il loro rialzo può anche portare a un raddoppio dei soldi che si sono investiti.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *