Pubblicato da Daniele il 26 Luglio 2017

Sigarette elettroniche: statistiche sull’utilizzo

Solo il 10,6 % di chi ha usato la sigaretta elettronica ha realmente smesso di fumare le sigarette bionde.

I dati sulle sigarette elettroniche

Dei dati sul consumo confermano che siamo passati da 16,1 sigarette fumate quotidianamente nel 2003 a 12,7 nel 2013, anche se a mio parere influisce molto anche la crisi economica. Più di 500 mila persone in italia utilizzano la sigaretta elettronica, per ridurre o smettere di fumare. Sono più del doppio i giovani con un età dai 15-24 anni che consumano la sigaretta elettronica piuttosto che la bionda, con una percentuale del 23,6% per l’e-cig. e dell’11,6% per la bionda.

Il 22,9% dei consumatori di sigarette elettroniche svapa da 4-6 mesi, il 40,8% da 2-3 mesi e il 36,3% da circa un mese. I liquidi vengono acquista il 78% delle volte nei negozi appositi, il 12,8% dai tabaccai e dal 5,5% tramite internet e canali illegali. Il 66,4% dei fumatori di sigarette classiche pensa che la sigaretta elettrica può essere utilizzata anche in luoghi dove non è permesso fumare, mentre il 58% pensa che fa meno male a causa dell’assenza di combustione.

Altre statistiche sulle sigarette elettoniche

La fascia d’età dove prevale il fumatore di sesso maschile è quella compresa dai 25 ai 44 anni coprendo un buon 31,9%, mentre le donne prevalgono della fascia d’età tra i 45-64 anni (22,5%). In media si inizia a fumare verso i 17,7 anni, dove il 70% dei fumatori ha iniziato tra i 15 e i 24 anni. Il 13,4% dei fumatori ha iniziato verso i 15 anni.

Nel 92,0% dei casi i fumatori hanno cercato di smettere di fumare senza esserci riusciti. L’età media in cui si smette di fumare è intorno ai 42,5 anni , dato che si è più consapevoli dei danni provocati dal fumo. Il 42,4% dei fumatori Italiani è attaccato al gioco d’azzardo, anche in modo occasionale. Che dire, dei dati interessanti! Se vuoi approfondire argomenti riguardanti la sigaretta elettronica puoi visitare il sito sigarettando.com.