Pubblicato da il

Cuneo: storia, cosa visitare e come si arriva

Viaggiare nelle varie città italiane è è da sempre un ottimo modo per poter visitare il Bel Paese, che si viaggi verso nord, sud, centro o isole rimaniamo sempre affascinati dalle città che non conosciamo e che ci entrano subito nel cuore per l’architettura dei vari palazzi, per le varie strutture delle chiese e anche per il buon cibo che ce lo invidiano in tutto il mondo. In base alla nuova città che si visita si trova sempre qualcosa di bello e di nuovo da scoprire e da fotografare per immortalare la giornata della gita per sempre. Oggi parliamo di una città anch’essa molto visitata durante l’anno, ovvero Cuneo, vedremo la sua storia, cosa visitare una volta lì e come ci si arriva.

Storia

Cuneo si trova nella regione Piemonte, è un comune italiano che conta circa 57 004 abitanti. La storia della città ha inizio intorno all’anno 1.100, per la sua posizione molto strategica in cima all’altopiano vicino a due corsi d’acqua che sono tutt’oggi conosciuti come i fiumi Stura di Demonte e Gesso. Era considerato un piccolo e libero comune prima che venne invaso da Federico Barbarossa, conosciuto anche come Federico I, Imperatore del Sacro Romano Impero, egli la distrusse. Tra i ritrovamenti storici e antichi si possono notare anche delle antiche ville romane e anche piccoli feudi intorno al confine della città.

Cosa visitare?

Una volta arrivati a Cuneo le cose da visitare sono molte, possono essere musei, chiese, luoghi di architettura storica e anche i vari monumenti e parchi naturali dove è possibile sostare per qualche ora. I punti imperdibili di questa città possono essere i seguenti:

  • Viadotto Soleri: un viadotto stradale e ferroviario, lungo circa 800 m dove sotto scorre il fiume Stura di Demonte.
  • Via Roma: essa è la via principale è pedonale della Cuneo storica, oltre ad ospitare il mercato settimanale, è piena di edifici antiche e storici come la Chiesa di Santa Maria, la Torre Civica, il Teatro Toselli e il Palazzo Comunale.
  • Parco Gesso e Stura: parco naturale e protetto grande circa 5.600 ettari dov’è possibile vedere lo scorrere dei due fiumi più importanti di Cuneo.
  • Torre Civica: imponente torre con quattro grandi orologi per lato ed una campana in cima e protetta, è possibile visitarla comprando un biglietto , alta circa 54 m.
  • Chiesa di Sant’Ambrogio: chiesa antica della città, venne costruita durante il 1230 ma venne distrutta dai ghibellini e poi fu ricostruita.

Come si arriva?

Per raggiungere bisogna prendere la E70 e raggiungere il Piemonte, una volta lì deve prendere l’A1 E35 e percorrerla per circa 4 h e poi mettersi sull’A5 e seguire la E31. Grazie anche ai segnali stradali si arriverà a destinazione.