Pubblicato da il

Ambiente apprendimento scuola infanzia: ecco come organizzarlo e cosa fare

La scuola primaria, che comprende l’asilo nido e la scuola materna, sono molto diverse dalle scuole elementari, ma non per questo meno importanti.

Essi non sono solo scuole e strutture pubbliche e private, indispensabili per poter aiutare il bambino a creare legami con i compagni ed altre figure importanti come le educatrici e le maestre, ma soprattutto a crescere e sviluppare la propria personalità e la propria indipendenza dalla figura genitoriale, ma anche ad eseguire i compiti detti dalle figure lì presenti.

Importantissimi sono anche la presenza di molti spazi e l’organizzazione di essi come lo spazio gioco, lo spazio nanna (dai 5 anni in su no) e poi anche lo spazio pappa.

Ecco come si possono organizzare e cosa fare per rendere tutto a misura di bambino e adulto.

Come organizzarlo?

Per organizzare uno o più spazi in un locale adibito ad asilo nido, oppure a scuola materna, le  regole fondamentali di gestione degli spazi è di rendere tutto l’ambiente a misura di bambino con posti in cui è possibile mettere le proprie cose, come nell’angolo dei cassettoni, oppure spazi in cui è possibile potergli fare trovare facilmente i giocattoli, i pennarelli, fogli di prisma e molti altri oggetti adatti a loro.

Indispensabile poi è l’uso di mobili sempre a misura di bambino come sedie e tavoli bassi, dove loro possono sia fare le loro cose, giocare con gli altri e poi eseguire alcuni compiti delle educatrici e maestre che sono le prime figure importanti per il bambino.

Per il gioco sono previsti anche altri spazi con giochi più grandi, morbidi e anche molto colorati, come ad esempio le costruzioni grandi, la piscina delle palline e piccole discesine per fargli fare un percorso.

Anche l’angolo bagno dev’essere previsto di piccoli servizi igienici a misura di bambino come piccoli water, lavelli e rubinetti bassi e facili da usare, fino anche ad avere, nei casi dei più piccoli, fasciatoi adatti a loro.

Mentre per quanto riguarda l’angolo pappa e l’angolo nanna, sono previsti sempre mobili a loro uso e comodo per loro, sempre sedie, tavoli e anche lettini adatti a loro per il momento della nanna.

Un’ultima cosa importante da tenere in considerazione è l’uso del colore per ricoprire le pareti e gli ambienti, essi sono importantissimi perché in modo inconscio aiutano il bambino a rispondere a vari stimoli.

I colori caldi, quali il rosso, il giallo e l’arancione, portano all’azione e al movimento.

I colori freddi, quali il blu, l’azzurro ed il viola, portano al rilassamento.

Mentre il verde è un colore detto neutro, e porta alla concentrazione.

E cosa fare?

Organizzare l’ambiente a misura di bambino è una cosa da fare in collaborazione tra educatori e architetti per poter organizzare la struttura nel modo adeguato, ma anche grazie ad altri addetti come gli imbianchini per poter colorare le pareti.

Poi saranno le educatrici e maestre ad organizzare l’ambiente con giochi, strutture ed oggetti adatti a loro ma anche un angolo per loro adulti.