Pubblicato da il

Federazione nazionale TSRM: chi sono i soci? Di cosa si occupa?

In ospedale ogni reparto ha la propria equipe medica fatta da personale medico qualificato, essi non sono solo presenti medico primario ed infermieri, molti altri medici specializzati in varie patologie e studi possono aiutarsi a vicenda per capire uno o molti casi arrivati in reparto.

A volte poi capita e succede che essi vadano anche in giro per il mondo ad aiutare le persone in difficoltà, soprattutto grazie alle varie associazioni no profit che conosciamo tutti quanti.

Vediamo cos’è la Federazione nazionale TSRM, che significa l’acronimo, chi sono i soci e di cosa si occupa?

Chi sono i soci?

I soci di questo ente pubblico non economico sono tutti i 63 ordini professionali di tutte le provincie d’Italia, in aggiunta anche ai 20 professioni sanitarie registrate e anche 65 Ordini provinciali e interprovinciali.

Non mancano nemmeno o 63 Collegi provinciali e interprovinciali che contano un massimo di 28.250 Tecnici Sanitari di Radiologia iscritti ai diversi Albi professionali e regolarmente registrati, in attesa di essere iscritti sono anche presenti già più di 230.000 professionisti.

L’elenco è qui sotto mostrato:

  • Podologo;
  • Fisioterapista;
  • Tecnico di neurofisiopatologia;
  • Logopedista;
  • Igienista dentale;
  • Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  • Terapista occupazionale;
  • Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
  • Tecnico sanitario di radiologia medica;
  • Dietista;
  •  Educatore professionale socio sanitario;
  • Tecnico audiometrista;
  • Ortottista – Assistente di oftalmologia;
  • Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
  • Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
  • Assistente sanitario;
  • Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  • Tecnico ortopedico Tecnico audioprotesista;
  • Massofisioterapista.

Di cosa si occupa?

Nata grazie alla legge 11 gennaio 2018, n. 3 “Delega al Governo Italiano in materia di sperimentazione clinica di medicinali e per il riordino delle varie professioni sanitarie per la dirigenza sanitaria indetta dal Ministro della Salute, questa fondazione raccoglie tutte le varie professioni sanitarie valide e laureate in medicina, tutela e protegge tutti i medici specializzati sia dipendenti che indipendenti (= con un proprio studio).

Nata in realtà nel 1964 come ANTIR: Associazione Nazionale dei Tecnici Italiani di Radiologia, essa raccoglieva solo i radiologi mentre nel 1969 la Federazione aggiunse anche i vari Collegi professionali e anche tecnici di radiologia medica con il solo scopo di tutelare la professionalità degli iscritti agli Albi, questo era un ottimo vantaggio per tutti i cittadini che sarebbero entrati in ospedale.

Nel 1933 l’acronimo cambiò con il nome TSRM, ovvero Tecnico Sanitario di Radiologia Medica nome con cui è conosciuto tutt’oggi e da quell’anno anche i vari Decreti Ministeriali regolamentarono il loro profilo professionale e delle varie professioni mediche specializzate.