Pubblicato da il

L’architettura storica giapponese: Il palazzo imperiale di Tokyo

Quando si viaggia per i vicoli del Giappone, il palazzo di Tokyo è senza dubbio una meta imperdibile. Questa è stata la residenza ufficiale dello shogun Tokugawa ad iniziare dal 1868, anno durante il quale Tokyo è diventata la capitale di questo fantastico continente. Nonostante sia stato in parte distrutto nel corso del secondo conflitto mondiale, questa realtà è stata ricostruita negli anni 60, periodo durante il quale il palazzo è stata la residenza ufficiale dell’imperatore del Giappone. Al palazzo imperiale non si va necessariamente per visitare l’edificio e, di fatti, questo spazio è accessibile al pubblico solamente due giorni nel corso di un intero anno: il 23 Dicembre e il 2 Gennaio, ovvero il giorno che corrisponde al compleanno dell’imperatore. Nonostante non sia sempre accessibile, è possibile passeggiare nell’area perimetrale del palazzo, nello specifico nei giardini o all’interno della barca e dei fossati del palazzo. In primavera, con i ciliegi che sbocciano, lo spettacolo che si anima è incredibilmente suggestivo e quantomai romantico.

Il magico padiglione d’oro di Kyoto

Un cavallo di battaglia per tutti coloro che visitano la realtà del Giappone per la prima volta in assoluto, è Kyoto. In questa cittadina esiste un edificio risalente alla fine del XIV secolo: un edificio che altro non era che la dimora dello shogun Ashikaga Yoshimitsu. Questo edificio fu modificato in un tempio zen in seguito alla sua morte e, solo negli anni 50, dopo che un monaco aveva dato fuoco all’edificio, l’architettura venne ricostruita. Oggi questo spazio è onorato di bellissime foglie d’oro, da cui deriva il nome “padiglione d’oro”, oggi palazzo iscritto all’interno del circuito del patrimonio Unesco. Esiste però anche un altro palazzo molto famoso che si chiama padiglione d’argento: Questa realtà è visitabile all’interno di Kyoto e nonostante sia molto meno famoso, merita ad ogni modo una visita.

Peace memorial park a Hiroshima

La storia di questo particolare continente, non rimane circoscritta agli shogun e al mondo dei samurai. Il paese ha infatti conosciuto dei momenti tristi e bui nel corso della seconda guerra mondiale. Se si oltrepassa Hiroshima infatti, è interessante soffermarsi al memoriale della pace, capace di ricordare tantissimi morti. Un’atmosfera carica di emozioni, che invita tutti alla riflessione e alle condizioni di una guerra passata ma il cui eco riecheggia forte nell’aria.
Il Giappone è un luogo all’interno del quale si possono assaporare moltissimi momenti storici, culturali e paesaggistici diversi: clicca qui e scopri come poter visitare questo luogo grazie al supporto tecnico del team di Travel Design.