Edizioni interculturali

Pubblicato da Claudia il 18 aprile 2018

Grande fratello vip: opinioni degli appassionati

Il Grande Fratello è un reality Show trasmesso per la prima volta in Italia nel 2000, in cui i partecipanti vivevano in una grande casa, ventiquattro ore al giorno, ripresi dalle telecamere, senza poter contattare il mondo esterno e in base al numero delle nomination venivano eliminati. Nel 2016, è stato lanciato il Grande Fratello VIP, dove i concorrenti sono i personaggi noti dello spettacolo.

Il regolamento

Come per l’edizione originale, i partecipanti dovevano stare chiusi in una grande casa, ripresi dalle telecamere, senza nessun contatto con l’esterno, ovvero senza cellulari, computer, lettori mp3, etc. Ognuno ha la possibilità di fare le proprie confidenze al “Grande Fratello”, in una sorta di confessionale.

Ogni settimana, i partecipanti devono superare una prova, e se la vincono possono tenere un premio di budget alto, per le spese della settimana successiva.

Chi riceve il minor numero di nomination (attraverso il voto del pubblico), viene eliminato e il vincitore del reality è chi riesce a rimanere fino alla fine. Durante il “gioco”, se viene detta la parola freeze, i partecipanti devono fermarsi e interrompere qualunque loro attività, e potranno riprendere a muoversi solo quando sentono le parole stop freeze.

Al reality, finora, hanno partecipato personaggi noti come Alessia Macari, Daniele Bossari (che hanno vinto le edizioni) Valeria Marini e Cristiano Malgioglio. Finora sono state trasmesse due edizioni, che hanno avuto per conduttrice Ilary Blasi, con un montepremio di centomila euro.

Commenti sul Grande Fratello VIP

Online è possibile leggere le più diverse opinioni su internet. Leggendole, si può notare che non tutti sono entusiasti del programma, anzi, una buona parte di chi l’ha commentato, ha rilasciato per lo più critiche negative. In verità, alcuni ritengono i conflitti creati in una situazione del genere poco edificanti (e qualcuno, forse, lo ritiene un vero insulto al 1984 di George Orwell).

Il giornalista e critico televisivo Aldo Grasso, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, lo ha definito una trasmissione di infinita tristezza, per via del senso di protagonismo che imperversa in questo tipo di reality, anche se i partecipanti sembrano divertirsi.

Sicuramente, questo genere di programmi può divertire gli spettatori più giovani, mentre altri potrebbero per lo più seguirli per curiosità, ma in generale questo reality non ha ricevuto molte critiche positive. Questi si può notare, forse, anche dai loro ascolti televisivi: le due edizioni non hanno mai raggiunto il 26 % dello share, e a seguirlo ci sono stati meno di cinque milioni di telespettatori.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *