Pubblicato da Federica il 6 Gennaio 2020

Amazon pagamento alla consegna: lo store accetta il contrassegno?

Con l’avanzo della tecnologia, e con l’arrivo dei negozi online più famosi e più visitabili come Amazon, Wish, Ebay, Alibaba, etc… molti negozi fisici di abbigliamento, cose per la casa e anche librerie hanno deciso di aprire un sito web e di permettere alle persone di acquistare anche quando sono a casa.

una cosa che differenzia i siti dei negozi normali e i negozi come Amazon è il metodo di pagamento per contrassegno, Amazon e altri simili a lui non hanno questa possibilità ed è infatti fonte di grande disagio per chi non ha la possibilità di poter acquistare qualcosa da loro. Ma perché Amazon non ha il metodo contrassegno? Questo documento aiuterà a capire cosa in realtà c’è dietro.

Lo store accetta il contrassegno?

Lo shopping online è una delle cosse più comode che si fa nel 21° secolo, dà la possibilità di controllare ogni giorno ogni tipo di negozio senza uscire di casa, acquistare senza avere il pensiero di uscire, subire il traffico, non trovare parcheggio se non quelli a pagamento, non trovare la propria taglia o il colore su un vestito che ci piace di più e fare fila alle casse.

Grazie alla presenza di aziende online che vendono prodotti, anche quelli che non si trovano nei negozi fisici o in altri punti vendita, è possibile trovare tutto ciò che si desidera e si vorrebbe avere per sé, o per fare i regali alle persone ma con Amazon, e con altri negozi online come Ebay, AliExpress e Wish, bisogna avere una carta prepagata.

Senza questo tipo di carta, che non è un bancomat, non è possibile fare acquisti online, comprare e far arrivare tutto a casa, tra le varie proposte di pagamento infatti è presente o il pagamento con la prepagata oppure pagare con l’opzione buono regalo.

Quest’ultimo è un po’ più comodo da fare, basta recarsi nei negozi dove vendono carte regalo e buoni Amazon, ce ne sono varie da scegliere e a seconda del prezzo: da 10 €, 20 €, da 50 €, bisogna scoprire il codice nascosto grattando con una moneta, accedere al proprio profilo Amazon e aggiungere il codice nella sezione “ricarica buono regalo”.

Subito il sito segnalerà che possiedi un buono da spendere ma bisogna tenere in mente anche le spese di spedizione. Perché non c’è l’opzione contrassegno? Per un fatto di sicurezza. Chi ha creato Amazon e altri negozi online avrà certamente pensato a questa opzione ma forse avrà avuto dei problemi all’inizio dell’impresa perché magari, con una scusa, il compratore che ha ricevuto il prodotto a casa con una scusa è riuscito a non pagare la merce e da allora si è deciso di non mettere questa possibilità di pagamento.

Inoltre, c’è anche il problema della transizione tra il compratore e il venditore, i soldi possono non arrivare proprio anche se l’utente ha pagato una volta ricevuto il pacco e il pagamento in questa maniera non è tracciabile.

Se la merce è pagata in anticipo c’è una maggiore sicurezza che la merce arrivi a casa del compratore se invece alla data della consegna non arriva nulla, e nemmeno nei giorni a venire, si può sempre annullare l’ordine e venire rimborsato in un massimo di 3 giorni.