Pubblicato da Federica il 7 Agosto 2019

Freddie Mercury: biografia, album e curiosità

Personaggio ricordato per il suo talento musicale, per la sua voce e per il suo vestiario che usava durante i concerti, Freddie Merury è stato uno dei cantanti che ha influenzato la musica rock. Fece molto parlare di lui negli anni ’50 ma anche dopo la sua prematura morte, avvenuta nel ’91 a causa dell’AIDS, è ricordato per la sua musica forte, per i messaggi che trasmetteva ai giovani e perché ha fondato il gruppo musicale Queen.

Ma come molti artisti pure lui aveva una storia alle spalle e non solo per via della sua malattia che all’epoca poteva essere oggetto di scandalo.

Biografia

Freddie nacque il 5 settembre 1946 s Stone Town, nell’isola Zanzibar, il suo nome di battesimo era Farrokh Bulsara.

A 7 anni fu mandato in un prestigioso collegio in India chiamato St. Peter’s Boys School, proprio durante gli anni scolastici non solo iniziò a sviluppare un talento nel mondo della musica, ma i suoi compagni iniziarono a chiamarlo con il soprannome “Freddie”.
Molti dei suoi temi e ricordi scritti hanno però riportato testimonianze che anche sullo sport eccelleva soprattutto nella corsa e nel pugilato, ma dato che la sua passione più grande era la musica, grazie ad un aumento da parte dei genitori per la retta scolastica, imparò a suonare il pianoforte e a cantare.

Grazie a questo cambiamento nella sua vita fece le sue prime esperienze musicali in vari gruppi scolastici che si esibivano durante le feste, lui era il pianista.

Quando compì 18 anni era ritornato a Zanzibar e dovette trasferirsi con la famiglia in Gran Bretagna per via di una pericolosa rivoluzione avvenuta nel 1964, lì non solo continuò a partecipare a casting musicali e a fare i suoi studi d’arte, ma fece vari lavori salutari come magazziniere e anche facchino in aeroporto.

Nel 1966 riuscì a iscriversi all’Ealing Art College a Londra, oltre a studiare lavorava come figurinista e stilista disegnando e creando abiti in stile vintage e scriveva pure articoli per quotidiani londinesi.

Durante quel periodo scolastico conobbe anche vari compagni di corso che facevano parte di alcune band musicali, lui chiese spesso di entrare a far parte del loro gruppo ma senza successo, ma ancora non sapeva che pochi anni dopo avrebbero formato una delle band più famose del mondo.

Si unì ad un gruppo musicale, chiamato Ibex, e dopo due concerti ebbero già problemi economici dato che la vita di un cantante durante gli anni 60/70 non era facile senza la guida sicura di qualche manager, quindi si arrangiarono come meglio potevano.

L’incontro con i suoi ex compagni di corso avvenne a Liverpool e fu allora che lo invitarono a salire sul palco a cantare con loro, nacque così sia il gruppo che il nome “Queen” il cui nome è famoso tutt’ora come il loro logo: la corona reale insieme ai segni zodiacali dei membri del gruppo.

Durante gli anni ’70 Farrokh assunse il nome d’arte di Freddie Mercury per via di una canzone scritta da lui stesso, ma sempre in quel periodo scoprì la sua “natura sessuale” e lo dichiarò pubblicamente.

Nel 1982 oltre a subire un cambiamento del look: tagliandosi i capelli e facendosi crescere i baffi, decise di separarsi dalla band e intraprendere un periodo da solista e si trasferì a Monaco di Baviera ma non riuscì a lavorare come desiderava e nell’83 si riunì ai Queen ma non aveva dato importanza ai sintomi della malattia di cui era già affetto da un anno.

Sono dopo 4 anni fece degli accertamenti medici anche perché questa malattia era un tabù tra le persone e lui cercò di continuare la sua vita durante vari e tanti concerti.

Quando però si sentiva che la malattia stava prendendo il sopravvento fece scrivere al suo manager una dichiarazione che venne stampata sui giornali il giorno successivo in cui dichiarava di aver contratto la malattia dell’AIDS, e anche l’HIV, di averla nascosta per proteggere lui stesso, gli amici e la famiglia e desiderava inoltre che il suo nome non venisse associato al fatto che fu uno dei primi a morire per questa grave malattia.

Il 24 novembre 1991 egli aveva solo 45 anni.

Album

Tra gli album musicali scritti da lui e dalla band ci sono:

  • Queen – 1973;
  • Queen II – 1974;
  • Sheer Heart Attack – 1974;
  • A Night at the Opera – 1975;
  • A Day at the Races – 1976;
  • News of the World – 1977;
  • Jazz – 1978 ;
  • The Game – 1980;
  • Flash Gordon -1980:
  • Hot Space -1982;
  • The Works – 1984;
  •  A Kind of Magic -1986;
  • The Miracle – 1989;
  •  Innuendo – 1991;
  •  Made in Heaven -1995.

Da solista invece gli album sono:

  • Mr. Bad Guy – 1985;
  • Barcelona – 1988.

Curiosità

Nel 2010 iniziò un progetto che doveva rappresentare una filmografia sulla vita del cantante ma per vari disguidi questo lavoro non fu mai iniziato anche perché molti attori non se la sentivano di intraprendere questo personaggio.

Fu poi nel 2015 che l’attore statunitense Remi Malek accettò di dare il volto al cantante e intraprese una lunga preparazione basata sulla vita di Freddie e anche sul modo di muoversi, cantare e parlare, grazia a questo film chiamato come una famosa canzone “Bohemian Rhapsody” Remi vinse un Premio Oscar come migliore attore nel 2019.

In Svizzera è presente una statua del cantante inaugurata nel 1996 proprio dal padre del cantante. Un’altra statua di Freddie Mercury è invece a Londra ed è situata sull’ingresso del Dominion Theatre. Se non si fosse ammalato di AIDS avrebbe 73 anni ( anno 2019).

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *