Pubblicato da Federica il 29 Gennaio 2019

Ortolani musicista: storia, successi e curiosità

Tra i vari maestri della musica non si può di certo dimenticare di Ortolani. Noto compositore italiano che ha lasciato una traccia anche nella storia del cinema dato che le sue musiche fanno da colonna sonora a molti film.

Scopriamo di più su questa persona che pochi giorni è stato l’anniversario della sua morte (23 gennaio 2014).

____________________________________________________________________________________________________

Storia

Nato a Pesaro il 25 marzo 1975, intraprese fin da bambino la strada nel mondo della musica grazie al padre che era molto appassionato di musica e opere liriche.

Una volta che si diplomò fu preso a suonare  in un’orchestra come “primo flauto” dato che al conservatorio ha studiato questo strumento musicale, non ci volle molto tempo poi per farsi ingaggiare dalla RAI.

Per molto tempo il lavoro lo portò all’estero per lavorare e suonare dato che era una persona molto brava in questo lavoro e quindi molto richiesto da molti personaggi noti per questa sua dote, ha lavorato persino ad Hollywood.

Nella sua vita compose più di 200 colonne sonore per ogni genere di film, inoltre riuscì a creare un’orchestra musicale chiamata con il suo nome, anche grazie a questa girò il mondo portando con sé la sua musica e diventando molto famoso in poco tempo.

Inoltre grazie al suo gruppo ebbe l’occasione di collaborare con molti altri compositori come lui e molti cantanti, una lo conquistò fino ad arrivare a sposarlo, questa cantante si chiamava Katyna Ranieri.

Lavorò anche per il teatro componendo musiche per molte opere famose come “Il principe della gioventù“, quest’opera teatrale iniziò dal Teatro “La Fenice” a Venezia.

Successi

Tra i vari successi si ricorda del Grammy ricevuto grazie alla colonna sonora dei titoli di coda di un famoso film “More“, fu anche candidato al premio Oscar per l’originalità della canzone da lui creata.

Nel 1962 la sua colonna sonora nel fil “Il sorpasso” ebbe un successo mondiale.

Curiosità

Oltre ad aver lavorato per film italiani, ha contribuito per molti sceneggiati francesi, americani, inglesi, spagnoli e tedeschi.

Le sue colonne sonore fanno da sottofondo a film importanti come:

  • Música de siempre, nel 1958
  • Il sorpasso, nel 1962;
  • Mondo cane, nel 1962;
  • La vergine di Norimberga, nel 1963;
  • The Yellow Rolls Royce, nel 1964;
  • David Cooperfield, nel 1965;
  • Das Geheimnis der drei Dschunken, nel 1965;
  • Maya, nel 1966;
  • La cintura di castità, nel 1967;
  • La freccia nera, nel 1968;
  • Buonasera, signora Campbell, nel 1969;
  • Kampf um Rom II – Der Verrat, nel 1969;
  • O’Cangaceiro, nel 1970;
  • E le stelle stanno a guardare, nel 1971;
  • Non commettere atti impuri, nel 1971;
  • Fratello sole, sorella luna, nel 1972;
  • La morte negli occhi del gatto, nel 1973;
  • Le Complot, nel 1973;
  • Ritratto di donna velata, nel 1975;
  • Scandalo, nel 1976;
  • Io ho paura, nel 1977;
  • La ragazza col pigiama giallo, nel 1977;
  • The Fifth Musketeer, nel 1979;
  • Cannibal Holocaust, nel 1980;
  • Mafalda, nel 1982;
  • Valentina, nel 1982;
  • La collina del diavolo, nel 1988;
  • L’angelo con la pistola, nel 1992;
  • Kill Bill: Volume 1, nel 2003;
  • Kill Bill: volume 2, nel 2004.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *