Pubblicato da Federica il 4 Settembre 2019

Tutti i tipi di tortellini: quali sono, che ripieni hanno?

Un cibo particolare e locale dell’Emilia Romagna è il “Tortello“, è un tipo di pasta con dentro un buonissimo ripieno che può essere tradizionale, il vero ripieno si fa con la mortadella, oppure diverso e goloso come ricotta e spinaci.

Il miglior produttore dei tortellini ne vende di ogni ripieno possibile e ancora oggi le nonne e le sfogline li preparano a mano ogni giorno, per non dire di quante dimensioni.

Ogni tipo di tortello ha una forma e un nome diverso, ecco l’elenco su come si chiamano e che tipo di ripieno hanno.

Quali sono?

  • Agnolotto: specie di tortello dalla forma quadrata e dai contorni tagliati a zig zag.
    Questa parta ripiena si trova di più in Piemonte dove possono essere chiamati pure “Agnellotti”.
  • Anolino: pasta ripiena grande circa 4 cm a forma di mezzaluna ripiena.
    È una pasta tipica della cucina di Parma e Piacenza, e come tale è consigliabile mangiarli in brodo.
  • Balanzone: questa pasta prende il nome dalla maschera di carnevale della città di Bologna, ovvero Balanzone, e come tale si usava mangiare durante il periodo del carnevale, ora invece questa tradizione non c’è più.
    Il colore della sfoglia è verde perché viene fatta con la pasta all’uovo e spinaci, Solo leggermente più grandi degli altri tortelli.
  • Caramella: questa pasta ha la forma che ricorda una caramella lunga circa 10 cm e larga 5 cm, può essere di sue tipi di colori la sfoglia, ovvero la classica all’uovo e verde, il ripieno è uguale ed è molto gustosa e ricercata nei ristoranti.
  • Casoncello: grandi poco più di 3 cm, è una pasta ripiena tipica di Brescia, la forma è quella tipica del tortello ma intorno la pasta in eccesso è più leggera e tenuti aperti.
    Sono chiamati pure “Casunzei” oppure “Casonseì”.
  • Cappellaccio: la forma di questo tortello ricorda quello di un tipico cappello medievale, sono grandi sui 4/5 cm e vengono serviti di più nel brodo di gallina e cappone.
  • Fagottino: pasta ripiena grandi 4 cm circa chiusa su se stessa tipo fagotto .
  • Mezzelune: assomiglia all’anolino ma è grande quasi il doppio e sempre a forma di mezzaluna.
  • Raviolo: può avere molte forme come quella del tortello o dell’agnolotto, a mezzaluna oppure anche a cappellaccio.
  • Tortello: la forma classica di questa pasta dovrebbe ricordare l’ombelico della Dea venere, si ricava da una forma di pasta quadrata, a cui dentro ci va il ripieno poi si piega su se stesso formando un triangolo. Le parti piegate si devono unire in modo perfetto o durante la cottura si possono aprire, e poi bisogna piegare verso il centro i due lati opposti.
    La sfoglia di pasta è quella normale e gialla.
  • Triangoli: pasta che viene lasciata a forma di triangolo senza piegare i bordi per fare la forma del tortello.

Che ripieni hanno?

  • Agnolotto: il loro ripieno varia molto perché con tutte le cani è possibile prepararlo ed è sempre buono.
    Si usa il manzo, il pollo e coniglio, anche con quello di verdura sono molto ricercati come quello con la ricotta e spinaci, oppure la bietola.
  • Anolino:  il ripieno classico è quello fatto con la carne di manzo, ma anche con la carne di asina e maiale.
  • Balanzone: a Bologna li chiamano pure “tortellini matti” perché si creavano con gli avanzi di pasta e ripieno del tortello classico, esso è con la mortadella.
  • Caramella: il ripieno è per tutti quello con la ricotta e gli spinaci.
  • Casoncello: il ripieno è a base di carne di maiale, una variante è fatto con la ricotta e la barbabietola.
    Cappellacci: il loro ripieno può essere fatto anche con la carne ma a Ferrara si preparano con la zucca.
  • Fagottino: il ripieno è fatto con quello di carne classico.
  • Mezzaluna: può avere il classico ripieno di carne e anche quello fatto con ricotta e spinaci o ricotta e radicchio.
  • Raviolo: il classico ripieno è fatto solo con la ricotta.
  • Tortello: il ripieno del tortello classico è fatto con la mortadella macinata e resa compatta grazie all’uovo, al formaggio, al sale. al pepe e alla noce moscata.
  • Triangoli: l’impasto può essere si carne di manzo oppure con la mortadella.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *