Pubblicato da Daniele il 7 Marzo 2016

Un sorriso perfetto

Innanzitutto, poniamo l’attenzione sulla scelta dello spazzolino. Meglio se elettrico con una testina 3D che permetta di pulire a fondo anche gli spazi più difficili. Le micro-oscillazioni riducono l’abrasione dovuta allo sfregamento sui denti dei tradizionali spazzolini.

E’ da tener presente, poi, che il dentifricio serve prima di tutto a potenziare il lavoro dello spazzolino. Scegline uno che mantenga i denti puliti a lungo e a bassa o media abrasività, soprattutto in caso di gengive sensibili o irritate.

Colluttorio

Non dimenticarti del collutorio: aiuta a tener sotto controllo l’attività batterica là dove gli spazzolini non arrivano. Usane 4 cucchiaini  due volte al giorno dopo aver lavato i denti. Poi sciacqua accuratamente per almeno 30 secondi.

Il filo interdentale è, poi, fondamentale per rimuovere a fondo i residui di cibo tra gli spazi interdentali: da usare tutti i giorni. Aiuta a prevenire la placca, le carie, l’alitosi e le patologie gengivali.

Ultima novità in campo dentistico è il lavadenti:  una pasticchetta solida da mordicchiare per pulire i denti quando non puoi usare lo spazzolino, perfetto da portare in viaggio. Alla fine, risciacqua sempre.

Sbiancanti

Puoi usare gli sbiancanti, ma con moderazione. Caffè, tè e vino rosso macchiano i denti, perciò, quando puoi, usa una cannuccia.

Idrata le tue labbra con un burrocacao, i migliori sono quelli con cere, burri e oli vegetali. Portane sempre uno con te: le labbra vanno protette poichè si screpolano e invecchiano prima del resto del viso.

Con denti puliti, alito fresco e labbra morbide sarai a tuo agio in ogni situazione.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *