Pubblicato da il

Compositori tedeschi: quali sono i più famosi di tutti i tempi? E le loro opere?

La musica classica è stata uno dei primi generi musicali che ha avvicinato le persone in questo mondo sia per lavorare a teatro, sia per imparare a suonare qualche strumento musicale e anche per provare a diventare un grande compositore come i più grandi maestri mai conosciuti.

Nella storia molti sono stati i grandi musicisti considerati dei geni della musica e la maggior parte dei quali aveva origini tedesche.

Quali sono questi famosi compositori musicali della cui musica è riuscita ad arrivata fino al XXI secolo e quali sono le loro più famose opere?

Quali sono i più famosi di tutti i tempi?

I più famosi compositori tedeschi sono i seguenti:

  • Georg Friedrich Händel: nato ad Halle nel 1685, morto a Londra nel 1759;
  • Johann Sebastian Bach: nato a Eisenach nel 1685, morto a Lipsia nel 1750;
  • Franz Joseph Haydn: nato a Rohrau nel 1732, morto a Vienna nel 1809;
  • Wolfgang Amadeus Mozart: nato a Salisburgo nel 1756, morto a Vienna nel 1791;
  • Ludwig van Beethoven: nato a Bonn nel 1770, morto a Vienna nel 1827;
  • Wilhelm Richard Wagner: nato a Lipsia nel 1813, morto a Venezia nel 1883;
  • Richard Georg Strauss: nato a Monaco di Baviera nel 1864, morto a Garmisch-Partenkirchen nel 1949;
  • Johannes Brahms: nato ad  Amburgo nel 1833, morto a Vienna nel 1897.

E quali sono le loro opere?

Le loro opere che sono arrivate fino ai giorni nostri sono:

  • Georg Friedrich Händel: “Almira” scritta nel 1705; “Nero” scritta nel 1705, “Der beglückte Florindo” scritta nel 1708; “Die verwandelte Daphne” scritta nel 1708, “Rodrigo” scritta nel 1707, “Agrippina” scritta nel 1710; “Rinaldo” scritta nel 1711; “Il pastor Fido” scritta nel 1712, “Teseo” scritta nel 1713, “Lucio Cornelio Silla” scritta nel 1714, “Amadigi di Gaula” scritta nel 1715, “Radamisto” scritta nel 1720, “Muzio Scevola” scritta nel 1721; “Floridande” scritta nel 1721, “Ottone” scritta nel 1723, “Flavio” scritta nel 1723; “Giulio Cesare” scritta nel 1724, “Tamerlano” scritta nel 1724, “Rodelinda” scritta nel 1725, “Scipione” scritta nel 1726; “Alessandro” scritta nel 1726; “Admeto” scritta nel 1727, “Riccardo primo” scritta nel 1727, “Siroe” scritta nel 1728; “Tolomeo” scritta nel 1728, “Lotario” scritta nel 1729, “Partenone” scritta nel 1730, “Poro, re delle Indie” scritta nel 1731, “Ezio” scritta nel 1732″, “Sosarme” scritta nel 1732, “Orlando” scritta nel 1733, “Arianna in Creta” scritta nel 1734, “Tersicone” scritta nel 1734, “Oreste” scritta nel 1734, “Ariodante” scritta nel 1735, “Alcina” scritta nel 1735, “Atalanta” scritta nel 1736, “Arminio” scritta nel 1737, “Giustino” scritta nel 1737, “Berenice” scritta nel 1737, “Faramondo” scritta nel 1738, “Alessandro Severo” scritta nel 1738, “Serse” scritta nel 1738, “Giove in Argo” scritta nel 1739, “Imeneo” scritta nel 1740, “Deidamia” scritta nel 1741.
  • Johann Sebastian Bach: “Toccata e fuga in Re minore” scritta nel 1703, “Fuga in Sol minore”
    scritta nel 1703, “Capriccio sopra la lontananza del suo fratello dilettissimo” scritta nel 1703,
    “Passacaglia e tema fugato in do minore” scritta nel 1706, “Gottes Zeit ist die allerbeste Zeit” scritta nel 1707, “Christ lag in Todesbanden” scritta nel 1707, “Suite per liuto in Mi minore” scritta nel 1708, “Aria su quarta corda” scritta nel 1708, “Bourrée in E minor” scritta nel 1708, “Was mir behagt, ist nur die muntre Jagd” scritta nel 1713, “Concerto per due violini” scritta nel 1717, “Chromatic Fantasia and Fugue” scritta nel 1717, “Concerto brandeburghese n. 3” scritta nel 1718, “Concerto brandeburghese n. 2” scritta nel 1718, “Concerto brandeburghese n. 5” scritta nel 1720, “Partita per violino n. 3” scritta nel 1720, “Concerto brandeburghese n. 1” scritta nel 1721, “Concerti brandeburghesi” scritta nel 1721, “Passione secondo Matteo” scritta nel 1721, “Jesus bleibet meine freude” scritta nel 1723, “Magnificat” scritta nel 1723, “Partita for Violin No. 2” scritta nel 1723, “Herz und Mund und Tat und Leben” scritta nel 1723
    “Passione secondo Giovanni” scritta nel 1724, “Oratorio di Pasqua” scritta nel 1725, “Wie schön leuchtet der Morgenstern” scritta nel 1725, “Ich habe genug” scritta nel 1727,
    “Concerto per violino in La minore” scritta nel 1730, “Concerto for two harpsichords in C minor” scritta nel 1730, “Wachet auf, ruft uns die Stimme” scritta nel 1731, “Schweigt stille, plaudert nicht” scritta nel 1732, “L’arte della fuga” scritta nel 1733, “Prelude in C minor” scritta nel 1734, “Oratorio di Natale” scritta nel 1734, “Concerto italiano” scritta nel 1735,
    “Suite per orchestra” scritta nel 1739, “Variazioni Goldberg” scritta nel 1741, “Invenzioni e Sinfonie di Johann Sebastian Bach” scritta nel 1741, “Ave Maria” scritta nel 1742, “Offerta musicale” scritta nel 1747, “Messa in Si minore” scritta nel 1749, “Praeludium & Fuga (a 3 voci)” scritta nel 1750, “.
  • Franz Joseph Haydn: “Il diavolo zoppo” scritta nel 1753, “Acide e Galatea” scritta nel 1763,
    “La canterina” scritta nel 1766, “Lo speziale” scritta nel 1768, “Le pescatrici” scritta nel 1770, “L’infedeltà delusa” scritta nel 1773, “L’incontro improvviso” scritta nel 1775, “Il mondo della luna” scritta nel 1777, “La vera costanza” scritta nel 1779, “L’isola disabitata” scritta nel 1779,
    “La fedeltà premiata” scritta nel 1781, “Orlando Paladino” scritta nel 1782, “Armida” scritta nel 1784, “L’anima del filosofo” scritta nel 1791.
  • Wolfgang Amadeus Mozart: “Sinfonia n. 1″ scritta nel 1764, ” Divertimento n.1″ scritta nel 1772, “Lucio Silla” scritta nel 1772, “Sonata per pianoforte n. 1” scritta nel 1774,
    “Sinfonia n. 25” scritta nel 1773, “Sinfonia n. 29” scritta nel 1774, “Concerto per fagotto e orchestra” scritta nel 1774, “Concerto per violino e orchestra n. 5” scritta nel 1775, “Concerto per violino e orchestra n. 3” scritta nel 1775, “Concerto per violino e orchestra n. 4” scritta nel 1775, “Concerto per oboe e orchestra in do maggiore” scritta nel 1777, “Flute Quartet No. 1” scritta nel 1777, “Concerto per flauto, arpa e orchestra” scritta nel 1778, “Concerto per flauto e orchestra n. 2” scritta nel 1778, “Concerto per flauto e orchestra n. 1” scritta nel 1778, “Messa dell’incoronazione” scritta nel 1779, “Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra” scritta nel 1779, “Idomeneo” scritta nel 1780, “Serenata n. 10” scritta nel 1781,
    “Dodici variazioni in do maggiore sulla canzone francese” scritta nel 1781,”Sonata per due pianoforti” scritta nel 1781, “Sonata per pianoforte n. 10” scritta nel 1782, “Sinfonia n. 35” scritta nel 1782,  “Leck mich im Arsch” scritta nel 1782, “Il ratto dal serraglio” scritta nel 1782, “Fantasia for Piano in D minor” scritta nel 1782, “Sonata per pianoforte n. 11” scritta nel 1783, “Messa in Do minore” scritta nel 1783, “Sonata per pianoforte n. 12” scritta nel 1783, “Sinfonia n. 36” scritta nel 1783, “Le nozze di Figaro” scritta nel 1785, “Concerto per pianoforte e orchestra n. 20” scritta nel 1785, “Quartetto n. 19” scritta nel 1785
    “Concerto per pianoforte e orchestra n. 21” scritta nel 1785, “Concerto per pianoforte e orchestra n. 23” scritta nel 1786, “Sinfonia n. 38” scritta nel 1786, “Don Giovanni” scritta nel 1787, “Eine kleine Nachtmusik” scritta nel 1787, “Sinfonia n. 40” scritta nel 1788, “Sinfonia n. 41” scritta nel 1788, “Sonata per pianoforte n. 8” scritta nel 1788, “Der Hölle Rache kocht in meinem Herzen” scritta nel 1788, “Sinfonia n. 39” scritta nel 1788, “Quintetto per clarinetto K. 581” scritta nel 1789, “Sonata per pianoforte n. 16″ scritta nel 1788”,
    “Così fan tutte” scritta nel 1790, “Il flauto magico” scritta nel 1791, “Concerto per clarinetto e orchestra” scritta nel 1791, “Ave Verum Corpus” scritta nel 1791, “Requiem” scritto nel 1791.
  • Ludwig van Beethoven: “Trio per violino, viola e violoncello in Mi bemolle maggiore” scritta nel 1794, “Quintetto per 2 violini, 2 viole e violoncello” scritta nel 1795, “Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in Do maggiore” scritta nel 1795″, “Quintetto in Mi bemolle maggiore per pianoforte, oboe, clarinetto, fagotto e corno” scritta nel 1796,
    “Due sonate per violoncello” scritta nel 1796, “Sonata in Re maggiore” scritta nel 1797, “Sonata n. 4 in Mi bemolle maggiore” scritta nel 1797, “Serenade per violino, viola e violoncello” scritta nel 1797, “Tre trii per violino, viola e violoncello” scritta nel 1798, “Tre sonate per pianoforte / Trio in Si bemolle maggiore per pianoforte, clarinetto (o violino) e violoncello scritta nel 1798, “Tre sonate per violino” scritta nel 1798, “Sonata n. 8 in Do minore, “Pathétique” scritta nel 1798, “Sinfonia n. 1 in Do maggiore” scritta nel 1800,  “Sonata in Fa maggiore per pianoforte e corno” scritta nel 1800, “Sinfonia n. 2 in Re maggiore” scritta nel 1802, “Sinfonia n. 3 in Mi bemolle maggiore / Eroica” scritta nel 1804, “Sinfonia n. 4 in Si bemolle maggiore” scritta nel 1806, “Sinfonia n. 5 in Do minore” scritta nel 1808, “Sinfonia n. 6 in Fa maggiore / Pastorale” scritta nel 1808, “Sinfonia n. 7 in La maggiore” scritta nel 1812, “Sinfonia n. 8 in Fa maggiore” scritta nel 1813, “Sinfonia n. 9 in Re minore / Corale” scritta nel 1824.
  • Wilhelm Richard Wagner: “Leubald e Adelaide” scritta nel 1827″, L’opera tedesca” scritta nel 1834, “Pellegrinaggio a Beethoven scritta nel 1840, “La fine di un musicista a Parigi” scritta nel 1840, “Virtuoso” scritta nel 1840,
    “Sulla musica tedesca” scritta nel 1840, “L’artista e il pubblico” scritta nel 1841, “Halévy e l’opera francese” scritta nel 1842, “Abbozzi autobiografici” scritta nel 1843, “Sulla cappella reale” scritta nel 1846, “I Wibelunghi: dalla leggenda alla storia” scritta nel 1846, “Il mito dei Nibelunghi” scritta nel 1848,  “La saga dei Nibelunghi” scritta nel 1848,  “La Germania e i suoi prìncipi” scritta nel 1848), “Die Not” scritta nel 1849, “L’uomo e la società attuale” scritta nel 1849, “Arte e rivoluzione” scritta nel 1849, “L’arte dell’avvenire” scritta nel 1849, “L’opera d’arte dell’avvenire” scritta nel 1849, “Arte e clima” scritta nel 1850, “Il giudaismo nella musica scritta nel 1850, “Opera e dramma” scritta nel 1851, “Un teatro a Zurigo” scritta nel 1851, “Comunicazione ai miei amici” scritta nel 1851, “Il furto dell’oro del Reno” scritta nel 1851,
    “Relazione conclusiva sull'”Anello” scritta nel 1862, “Prefazione all’edizione dei libretti dell'”Anello del Nibelungo” scritta nel 1863, “Stato e religione” scritta nel 1864, “Che cosa vuol dire tedesco?” scritta nel 1865″,”Arte tedesca e politica tedesca scritta nel 1867, “Sulla direzione d’orchestra”  scritta nel 1869 “La mia vita” scritta nel 1880.
  • Richard Georg Strauss: “Aus Italien” scritta nel 1886, “Don Juan” scritta nel 1888, “Macbeth” scritta nel 1890, “Morte e Trasfigurazione” scritta nel 1889, “I tiri burloni di Till Eulenspiegel” scritta nel 1895, “Così parlò Zarathustra” scritta nel 1896, “Don Chisciotte” scritta nel 1897″,
    “Una vita d’eroe” scritta nel 1898, “Sinfonia domestica” scritta nel 1903, “Sinfonia delle Alpi”  scritta nel 1915.
  • Johannes Brahms: “n. 1 in Do minore” scritta nel 1876, “n. 2 in Re maggiore” scritta nel 1877, “n. 3 in Fa maggiore” scritta nel 1883, “n. 4 in Mi minore” scritta nel 1885.