Pubblicato da il

Marketing e teatro, come promuovere uno spettacolo

L’obiettivo del marketing teatrale è quello di attirare potenziali spettatori sfruttando il senso di curiosità dei potenziali clienti.

Gli sforzi di marketing teatrale possono portare a grandi risultati, che si traducono in eventi sold out in cui tutti i biglietti disponibili vengono venduti. Ma per raggiungere questo risultato bisogna individuare i giusti strumenti del marketing per poter raggiungere il giusto pubblico, quello che potrà trasformarsi da potenziale cliente a cliente.

Catturare l’interesse dei tuoi potenziali clienti richiede tempo e dedizione, ma non deve essere complicato. Per attirare i nuovi arrivati, guadagnare la fedeltà dei clienti e creare un’identità di marca duratura, è importante conoscere i gusti del lead, coltivare la propria presenza online, ottimizzare i canali marketing digitale e scegliere le giuste strategie.

Promozione di spettacoli: individuare il pubblico

Per riuscire a promuovere uno spettacolo bisogna dedicare del tempo a costruire una presenza sul web che attragga il pubblico. Uno strumento come il native advertising, di solito efficace, in questo caso potrebbe risultare eccessivamente debole. Per raggiungere l’obiettivo prefissato occorre, infatti, raggiungere il target di riferimento. Per targetizzare uno specifico mercato bisogna rivolgersi prima di tutto verso quelle persone che hanno maggiori probabilità di assistere a uno spettacolo, anche se ciò non esclude un pubblico più ampio e generale.

In questo modo è possibile che il tuo messaggio raggiunga in modo più efficiente le persone con un interesse esistente.

Prima di tutto, quindi, bisogna iniziare ad osservare il tuo pubblico attuale. È più probabile che i clienti potranno tornare per vedere uno spettacolo.

Altra fase fondamentale è l’analisi dei dati demografici, dei comportamenti e degli interessi di questo gruppo, che offrono anche informazioni importanti che mostrano quali altri soggetti sono disposti ad acquistare un biglietto.

Se non si possiede già avere una buona conoscenza dell’attuale base di pubblico, un’opzione è quella di distribuire un sondaggio sui possessori di biglietto, per raccogliere le informazioni necessarie e su come migliorare il servizio. Alcuni dati da raccogliere riguardano l’età, professione, reddito, sesso, luogo o stato civile ma anche gli interessi, lo stile di vita e i feedback.

Se calcolate in media, queste risposte possono definire il potenziale cliente. Così sarà più facile capire se gli sforzi del marketing stanno raggiungendo il pubblico giusto.

Qual è il canale giusto per il marketing teatrale?

I destinatari della campagna marketing e della promozione dello spettacolo utilizzano già Internet come fonte di intrattenimento. Che sia una pausa dal lavoro, che stiano scorrendo i social media o che stiano leggendo contenuti, quasi il 70% per cento delle persone cerca eventi, organizzazioni e attività locali almeno una volta al mese.

Senza un’impronta digitale si perde, quindi, l’opportunità di catturare l’attenzione delle persone quando sono online.

Il primo passo è quello di creare e curare il sito web della compagnia, del teatro o di un particolare spettacolo.

Questo sito web deve essere user friendly, semplice e che inviti all’azione. Bisogna fornire al potenziale cliente tutte le informazioni di cui ha bisogno, con una home page che definisce la mission, le offerte e la proposta di valore unica del tuo teatro, dello spettacolo o della compagnia.

È poi importante inserire una pagina di riepilogo degli eventi con un calendario aggiornato di spettacoli o programmi oltre ad una pagina di contatto con indicazioni chiare che consentono alle persone di sapere come raggiungerti online, acquistare i biglietti e trovare la tua sede.

Altra tappa per costruire una presenza online in questo settore è quella di creare un profilo aziendale su Google che fornisca immediatamente le informazioni di contatto ed il luogo.

Ma uno dei canali più indispensabili per la promozione di uno spettacolo sono i social media.

Infatti, in quanto reti orientate alla parte visual, i social media sono lo strumento su misura per l’industria artistica. Una strategia sui social media è di grande aiuto per chi cerca di costruire la consapevolezza del marchio e di coinvolgere il pubblico in modo più informale e autentico, aumentando le vendite dei biglietti.

Ogni canale di social media ha i suoi vantaggi e le sue peculiarità. Se hai appena iniziato con il social media marketing, scegli un canale che si adatta meglio al tuo mercato e fai crescere la tua attività da lì. Questo potrebbe includere innanzitutto una pagina aziendale di Facebook in cui è possibile pubblicare contenuti informativi e inviti all’azione. Instagram è il social ideale per pubblicare i contenuti visivi più avvincenti e di creazione del marchio. Twitter, invece, è un ottimo canale per dedicarsi al contatto, avviando e tenendo conversazioni con utenti e con gli hashtag di tendenza del settore. Infine, un canale Youtube è un canale per mostrare video promozionali e filmati dietro le quinte che creano interesse.

Infine, un ulteriore modo per comunicare nuovi spettacoli e novità sono le e-mail. Iscrivendosi per ricevere i contenuti, le persone indicano il loro interesse per lo spettacolo, rendendole più propensi a partecipare all’evento acquistando il biglietto.