Pubblicato da Federica il 27 Gennaio 2020

Fitte alla testa: quando si verificano, possibili cause e trattamenti

Avere un buono stato di salute, mentale, fisico e psichico, può portare molti vantaggi sia con le persone, nel lavoro e nella quotidianità di una persona. Però a volte si può avvertire un fastidio che può variare da persona a persona, questo è chiamato in termine medico “emicrania”, mentre le persone avvertono proprio delle fitte alla testa in diversi punti. Si possono sentire a livello frontale, centrale e anche a livello della nuca ma quali sono le reali cause di questo malessere e come si curano?

Quando si verificano?

Le fitte alla testa sono un problema un po’ delicato da trattare, soprattutto per chi ne soffre e non può intervenire perché non è ben informato. Di solito può essere un sintomo oppure un vero e proprio fastidio momentaneo, ma quando si avvertono possono distrarre una persona dal proprio lavoro, può capitare anche che gli dia molto fastidio la luce del sole e tende a adombrarsi e a cercare di stare più lontano da ogni fonte di luce.

Le fitte alla testa possono essere lievi, medie e gravi, quando succedono queste ultime è meglio andare dal medico e farsi prescrivere qualcosa. Si manifestano all’improvviso e senza preavviso, di solito le persone le avvertono in diverse parti della testa, alcune dietro al collo, altre al centro, nei punti laterali vicino alle tempie e altri ancora frontali.

Provoca fastidio e dolore momentaneo perché analizzandole meglio nell’anatomia, esse sono piccole scariche e impulsi che provengono dai nervi e colpiscono alcune aree del cervello

Possibili cause

Le fitte alla testa possono verificarsi in molteplici casi, servono come segnale che il cervello è sia stanco e che si sta passando troppo tempo davanti a qualsiasi fonte di disturbo come il televisore, la radio troppo alta, l’inquinamento acustico è sempre un fattore scatenante, il computer troppo luminoso, il cellulare con scritte troppo piccole, etc.

Molte volte le cause possono essere anche ambientali, l’organismo avverte molto prima che c’è qualcosa che non va e lo manifesta con qualsiasi cosa, tra cui le fitte alla testa, si può avvertire anche una fuga di gas e se lo si inala troppo a lungo può accedere che il corpo soffra a causa del cervello.

Altre cause psicologiche possono essere un livello troppo alto di stress che porta maggiori pressioni sulla persona. Possono essere anche provocate dal fumo, gli sbalzi di temperatura, in caso di diete fai da te sono un sintomo di calo glicemico non controllato, una persona può anche sentire le fitte in caso di incidenti stradali che hanno provocato qualche trauma.

Per le donne possono essere anche un avviso che si sta avvicinando il giorno dell’ovulazione e del ciclo mestruale, sempre per le donne può simboleggiare anche un cambio ormonale come di solito accade a chi non sa ancora di essere incinta.

Le fitte sono improvvise e si solito durano anche poco, non bisogna spaventarsi tranne se persistono, in questo caso è meglio consultare il medico di base.

Trattamenti

Per guarire dalle fitte alla testa, improvvise o durature a volte basta solo allontanarsi dalla fonte fastidiosa, uscire di casa, fare una piccola passeggiata perché forse manca una maggiore dose di ossigeno. Certe persone preferiscono anche allontanarsi dalle fonti di luce troppo forti e anche abbassare il livello della radio o mp3 così le cuffiette non danno troppo fastidio.

Pure i medicinali da banco possono aiutare anche se bisogna stare tranquilli e cercare di riposarsi intanto che la pillola agisca.

Quando le fitte persistono conviene fare degli esami specifici sperando che non sia nulla di grave, a volte possono rappresentare un campanello d’allarme di qualsiasi malattia, dalla banale febbre stagionale a qualcosa di più pericoloso come un tumore. Occorre sempre e comunque accertarsi e parlarne col medico.

In rari casi può essere anche un sintomo che il cervello si sta sforzando troppo con gli occhi, infatti molte persone senza occhiali smettono di leggere dopo un po’ perché avvertono fitte alla testa, conviene fare una visita dall’oculista per capire la gravità e se ci sono disturbi alla vista. Altre persone preferiscono curare le fitte o attacchi di emicrania assumendo tisane, camomille e fare delle sedute di massaggi al viso e alla fronte.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *