Pubblicato da il

Gestione rifiuti: la figura del responsabile tecnico

Lavorare nel mondo della gestione dei rifiuti non è semplice, qui c’ è bisogno di trovare delle persone qualificate che sappiano come funzionano e facciano in modo che si svolga tutto secondo le regole.

Oggi tutte le aziende che si occupano di smaltimento dei rifiuti hanno al loro interno personale qualificato che si occupa delle varie pratiche di gestione anche burocratica di tutto quello che il mondo dei rifiuti.

La formazione del personale in pratiche come la compilazione del registro di carico e scarico è fondamentale e si possono trovare informazioni utili su www.novaecologica.it

Cosa fa il responsabile tecnico della gestione rifiuti

La figura del Responsabile Tecnico Gestione Rifiuti viene inserita per la prima volta all’interno del D.M. n.120 del 3 giugno 2014 che si occupa della corretta organizzazione nella gestione dei rifiuti nelle imprese.

Questo ruolo può essere ricoperto sia da una figura interna all’azienda (il legale rappresentante e/o titolare dell’azienda oppure un dipendente) o da un professionista esterno che si occupa di consulenze.

Il principale obiettivo del Responsabile Tecnico è di far rispettare le normative vigenti in materia e assicurarsi che vengano applicate in modo corretto.

Il responsabile secondo la circolare del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali n. 2866/1999, “è responsabile delle scelte di natura tecnica, progettuale e gestionale che garantiscano il rispetto delle norme di tutela ambientale e sanitaria.

Questa figura è obbligatoria quando:

  • raccolta e trasporto di rifiuti urbani
  • operazioni di raccolta e trasporto che riguardano i produttori iniziali di rifiuti
  • distributori, installatori, trasportatori e gestori dei centri di assistenza tecnica legati ad apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • raccolta e trasporto di rifiuti speciali (pericolosi e non)
  • imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione degli stessi
  • bonifica di siti
  • bonifica dei beni contenenti amianto.

Requisiti del Responsabile Tecnico Gestione Rifiuti

Per poter svolgere il mestiere di responsabile tecnico della gestione dei rifiuti è necessario rispondere a determinati requisiti:

  • idoneità dei titoli di studio
  • esperienza maturata in settori di attività per i quali è richiesta l’iscrizione;
  • verifica di idoneità (mediante una verifica iniziale della preparazione del soggetto e, con cadenza quinquennale)

Il superamento delle prove è un requisito fondamentale per poter ricoprire tale incarico, ed è lo stesso Comitato nazionale a stabilire moduli e argomenti:

  • modulo di carattere generale
  • modulo per categorie 1,4 e 5 (raccolta e trasporto rifiuti);
  • modulo per categoria 8 (intermediari e commercianti);
  • modulo per categoria 9 (bonifica siti inquinati)
  • modulo per categoria 10 (bonifiche amianto).