Pubblicato da Federica il 26 Giugno 2019

Mitosi: cos’è e qual è la differenza con la meiosi?

Per alcune persone la medicina è una tra le materie più belle e più affascinanti che esiste da molto tempo. Col tempo non solo si sono fatti passi da gigante e scoperto come funziona il cervello, il cuore, il fegato e che esistono le cellule all’interno del sangue e molto altro ancora. I termini medici vengono inoltre dal latino e possono avere anche nomi difficili da pronunciare e con loro anche i medicinali che possono portare benefici al corpo umano e alla persona. Ecco come riconoscere due processi di che hanno caratteristiche uguali ma hanno due nomi diversi.

Cos’è la mitosi?

La mitosi è un processo che fa una cellula quando si sviluppa e si suddivide durante la formazione di una vita, quindi la sua trasformazione forma i cromosomi di una persona.   Questo processo si divide in quattro fasi:

  • Profase: quando i cromosomi si avvolgono su loro stessi raccogliendo delle particolari proteine chiamate istoniche, così formano dei bastoncelli che rappresentano le due coppie di cromosomi. Questo è formato da due cromatidi.
  • Metafase: i cromosomi si mettono, da soli, in posizione al centro del fuso mitotico, che viene chiamato piano equatoriale cellulare, in questa fase i cromatidi sono diventate vere e proprie cellule.
  • Anafase: i cromatidi di dividono a metà e migrano verso i poli cellulari (situati in alto e in basso) lungo le fibre. Ognuno di questi cromatidi è un cromosoma indipendente; sempre in questa fase anche la cellula contenente cromosomi e poli inizierà a cambiare forma e ad allungarsi.
  • Telofase: la cellula divisa forma due nuclei dove al cui interno sono racchiusi i cromosomi, quando il fuso mitotico inizierà a dissolversi le molecole formeranno il nuovo citoscheletro delle cellule figlie. Ora ogni cellula possiede lo stesso geroma (= numero identico di cromosomi).

Cos’è la meiosi?

La meiosi è un altro processo di sviluppo che subisce una cellula ma essa subisce due cicli diversi chiamati meiosi 1 e meiosi 2. Durante la meiosi 1 la cellula si divide in due già completi di cromosomi.                                                                                                                                       Questo processo inizia con la profase che si divide in cinque fasi:

  • Leptotene: il materiale genetico diventa di una sostanza densa e aiuta nella formazione delle strutture dei bastoncelli.
  • Zigotene: nei cromosomi avviene un collegamento chiamato sinapsi che aiuta nella formazione della struttura bivalente.
  • Pachitene: in questa fase si completa la formazione della cellula, i cromosomi si accorciano e diventano più grossi.
  • Diplotene: i cromosomi iniziano a separarsi a metà del loro corpo, detto centromero, ma restano sempre in contatto.
  • Diacesi: il cromosoma completano la loro formazione e avviene lo scioglimento del nucleo e del nucleolo.

Dopo arrivano le altri fasi:

  • Metafase 1: le fibre si collegano ai cromosomi, ogni cromosoma è diviso in due cromatidi che sono tenuti insieme dal centromero.
  • Anafase 1: i cromosomi si staccano e si dirigono verso al poli opposti della cellula in cui sono contenuti.
  • Telofase 1: nei due diversi poli della cellula si forma la membrana nucleare chiamata citodieresi, in alcuni casi avviene pure lo scioglimento cellulare.
  • Interfase: questa fase non avviene sempre, ma quando capita succede che i cromosomi si avvolgono a spirale.

Durante la meiosi 2 avviene la separazione meiotica che è molto simile alla mitosi, qui i cromatidi si separano e formano quattro cellule chiamate aploidi. Esse posseggono lo stesso materiale genetico delle cellule madri.                                                                                                       Si suddivide in quattro fasi:

  • Profase 2: si formano delle fibre che agganciano i cinetocori dei cromosomi, come nella Telofase 1, la membrana si scioglie.
  • Metafase 2: ogni cromosoma è formato da due cromatidi.
  • Anafase 2: i cromosomi si dividono e si spostano verso i poli opposti della cellula.
  • Telofase 2: i due poli iniziano a formare i nuclei e avviene la citodieresi, avviene pure lo scioglimento cellulare.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *