Pubblicato da admin il 5 Dicembre 2015

Prestiti personali senza busta paga

prestiti senza busta paga

Molti si chiederanno se è possibile ottenere prestiti senza avere la busta paga o garanzie da fornire. La verità, ovviamente, è molto più complessa di quello che si potrebbe pensare. I prestiti personali senza busta paga, infatti, erano una realtà consolidata fino a 7-8 anni fa mentre oggi vengono erogati con molta meno frequenza rispetto al passato (ma non per questo non è detto che non se ne possa ottenere uno).

Andiamo con ordine e cerchiamo di capire come funzionano. Per prima cosa va detto che esistono i seguenti tipi di prestiti particolari:
-A casalinghe
-Senza garanzie
-Senza Reddito
-A disoccupati

Nei prestiti normali bisogna fornire delle garanzie di denaro corrente come ad esempio la busta paga o cessione del quinto della pensione. In questi tipi di prestiti invece è fondamentale avere un tipo di garanzia diversa. Può essere accettato da parte della banca un immobile di proprietà su cui apporre un’ipoteca oppure una persona che ci faccia da garante completo, in poche parole se non paghiamo noi pagherà lui.Ovviamente anche il garante deve possedere a sua volta garanzie necessarie alla fruizione del prestito classico. Tra le varie garanzie può essere richiesta un’assicurazione sulla vita del richiedente.
Questi tipi di prestiti hanno le medesime caratteristiche dei prestiti personali, quindi: rata e durata costante per l’intera durata contrattuale, tasso fisso o variabile.

Da segnalare inoltre che PosteItaliane permette di usufruire di un mini-prestito che varia da 750 a 1500€ sulla propria Postepay. Se l’importo richiesto sarà di 750€ la durata delle rate sarà di 15 mesi con una rata fissa mensile da 54,50€ (TAEG 18,21%) . In caso di importo da 1000€ sono 20 rate mensili da 56€ (TAEG 16,51%). Se invece ci servono 1.500€ le rate da pagare saranno 24 (2 anni) e di circa 71,50€ mensile (TAEG 15,46%). Per poter richiedere questo mini finanziamento è necessario recarsi verso un ufficio postale e portare con se Tessera Sanitaria e Documento di attestazione del reddito. Il nome di questo servizio è Special Cash Postepay. Questo “mini-prestito” fa molto comodo nel caso volessimo acquistare un cellulare nuovo, un televisore o magari qualche corso di aggiornamento per la nostra professione.

Possiamo dire, quindi, che i prestiti personali senza busta paga sono davvero delle soluzioni reali e concrete per poter accedere al credito a patto di poter offrire delle garanzie alternative e a condizione che si necessiti di somme di denaro contenute. Per maggiori informazioni rimandiamo al sito internet www.prestitisbp.com o puoi contattare direttamente la tua banca.