Pubblicato da il

Carrello delle emergenze: quali strumenti include? Chi lo utilizza?

Quando ci rechiamo in ospedale per fare dei controlli in uno specifico reparto, oppure in un ambulatorio medico, ci sarà capitato di vedere nello studio vari oggetti come il lettino ospedaliero, lo stetoscopio intorno alle spalle del dottore e anche un carrello pieno di cassetti.

Quest’ultimo non è solo un semplice mobile con le ruote, a seconda del tipo di visita che fa il dottore, oppure l’infermiere, è un oggetto importante perché al suo interno sono presenti molti oggetti medici di cui hanno bisogno per svolgere il loro lavoro, per questo viene chiamato Carrello delle emergenze,

Ecco cos’è , cosa c’è al proprio interno, chi lo prepara e chi lo utilizza maggiormente.

Quali strumenti include?

A seconda che sia grande o piccolo, quest’ultimo può essere di comodo aiuto nell’ambulatorio medico, mentre il primo proprio nei reparti dato che è più grande e ci vanno più oggetti al loro interno, esso da una grande mano per portare sempre con sé vari oggetti medici come siringhe, garze, bisturi, forbici mediche etc…

Ogni giorno dev’essere controllato e preparato prima dell’orario delle visite, tutti gli strumenti devono essere sanificati ed ancora messi nell’apposita busta sanitaria ed aperta solo in caso di uso dell’oggetto.

In quello piccolo, che di solito viene controllato più volte nell’arco della giornata, deve contenere anche una scatola di guanti in lattice, tenuti in cima per essere più veloci da prendere, garze sterili, bisturi, forbici tutti nell’apposita busta sanitaria, cannule di Guedel, gel, siringhe, alcuni farmaci, bastoncini per le tonsille.

Quello grande ovviamente ha più cose ma anche oggetti medici grandi come il defibrillatore e le piastre, materiale per l’intubazione, elettrodi, anche questo siringhe, scatola di guanti in lattice, garze sterili, forbici, bisturi, materiale per l’intubazione, laringoscopio, elettrodi, siringhe, provette vuote, altro materiale per accesso venoso e/o periferico, sondini per l’aspirazione, elastico in gomma per i prelievi, la bombola d’ossigeno, l’aspiratore, il saturimetro, maschere facciali e gel.

Come scritto prima, quello piccolo, che è presente in ogni ambulatorio medico, è spesso più controllato dopo le visite mattiniere, se ce ne sono altre nel pomeriggio si fornisce il carrello di ciò che manca e si portano gli attrezzi usati o a disinfettare oppure a buttare negli appositi bidoni e bidoncini sanitari.

Chi lo utilizza?

Di solito chi utilizza sia il carrello grande che quello piccolo sono gli infermieri, essi sono più a contatto con i vari pazienti di un reparto e se loro necessitano di una controllata da parte del medico primario l’infermiere è sempre dietro di lui pronto col carrello dell’emergenze.

Quello piccolo è anche usato sia dal medico che dall’infermiere per le visite veloci ed ambulatoriali.

Di solito poi chi si occupa del controllo dei materiali e di aggiungere altre cose è anche questo compito dell’OSS, questi due carrelli devono essere sempre ben forniti in caso di qualsiasi tipo di emergenza.