Pubblicato da Federica il 24 Settembre 2019

Spaghetti saltati con verdure: come si fanno, varianti

I piatti orientali non sono solo buoni, ma anche sani dato che sono fatti con le verdure insieme al pesce e alla carne, inoltre dato che ne fanno in gran quantità per una persona sola favorisce di più la socializzazione tra le persone del proprio tavolo che si assaggiano le cose a vicenda.

Uno dei piatti che parleremo in questo documento è una loro specialità che si può fare pure anche a case si chiama “Spaghetti saltati con verdure“, essa è tra le più facili e una volta imparato ogni occasione sarà buona.

Come si fanno?

Farli è davvero semplice ed è possibile usare anche qualsiasi tipo di pasta (meglio se cotta già), tra cui anche il riso, questa ricetta è per circa 5 persone.

Ingredienti:

  • 3 zucchine verdi;
  • 3 carote;
  • 3 uova;
  • 500 g di pasta;
  • ½ cipolla;
  • 90 g di germogli di soia;
  • sale e pepe q.b.;
  • salsa di soia.

Attrezzi:

  • padella antiaderente;
  • ciotola;
  • cucchiaio di legno;

Procedimento:

  1. Tagliare tutte le verdure a julienne (= pezzi lunghi e sottili) e poi in una padella antiaderente mettere 4 cucchiai di olio di semi a stufare prima le carote, perché sono quelle che ci mettono di più, poi le zucchine, le cipolle e i germogli si soia così si ammorbidiranno nello stesso momento tutto a fuoco medio per 10 minuti.
  2. In una ciotola o piatto fondo aprire e sbattere le uova mettendoci il sale, e due cucchiai di salsa di soia.
  3. Una volta che le verdure sono cotte aggiungere le uova e con un cucchiaio di legno mescolare fino a che le uova non si rapprendono e si fanno strapazzate, una volta finite metterle da parte.
  4. Mettere l’acqua per gli spaghetti o la pasta, e quando bolle metterla dentro a cuocersi e toglierla aldente, occorrono circa 12 minuti, un trucco da usare è cucinare sia le verdure che la pasta insieme dato che hanno lo stesso tempo di cottura.
  5. Una volta scolati aggiungerli alla padella e lasciarli insaporire per un minuto circa mescolandoli, a piacimento aggiungere un altro cucchiaio di salsa di soia e poi spegnere il fuoco.
  6. Impiattare e servire.

Varianti

Data la semplicità con cui si fa questo piatto, come scritto prima, si può fare anche con altri tipi di pasta purché siano cotti anche prima così il primo è assicurato con tutto.

Ottimo anche per i vegani se non si aggiungono le uova, a scelta si possono mettere o no.

Per chi invece è vegetariano è perfetta ma con l’aggiunta dei gamberi cotti in precedenza, risulterà un’ottima variate per rendere speciale un pranzo o una cena.

Anche i germogli di soia a piacere si possono mettere o togliere, stessa cosa la salsa di soia dato che a tutti può non piacere anche per via del suo retrogusto salato.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *